San Martino di Castrozza è la patria anche dei bikers ed escursionisti, sia in bici, che a piedi. Dall’Hotel Colfosco, uno dei cinque hotel dell’SG Hotel Group, potrete partire e cimentarvi in una serie di escursioni che vi sapranno non solo stupire, ma che rimarranno per sempre nel vostro cuore. Un po’ ripercorrendo l’atmosfera calorosa che si respira all’interno del Colfosco, San Martino di Castrozza offre attrattive davvero emozionanti e uniche, tutte da scoprire a piedi, in bici o in moto.

Se siete grandi appassionati di bicicletta, infatti, a San Martino di Castrozza troverete il giusti punto di partenza per sfruttare al massimo i 600 chilometri di itinerari tracciati ai piedi delle splendide Pale di San Martino, delle Vette Feltrine e del Lagorai. Consigliatissimo per l’incredibile bellezza dei panorami che vi permette di ammirare, il percorso ai piedi del Cimon della Pala: passando per Passo Rolle, Baita Segantini, Passo Valles, Falcade, Passo San Pellegrino, Moena, Passo Lusia, e Paneveggio – per poi ritornare a San Martino, punto di partenza del tour – avrete a disposizione oltre 90 chilometri di sentieri che vi condurranno in luoghi da favola, osservati in tutta la lunghezza del percorso dall’imponente Cimon della Pala.

Meno faticoso il tracciato della Rampilonga, percorso panoramico che, dopo un inizio un po’ impegnativo, si trasforma in un’escursione adatta a tutti. Molto interessanti anche le traversate in quota da malga a malga, su percorsi di difficoltà diverse ma sempre ben segnalati. Se alla bici preferite la moto, allora potete sempre seguire col vostro mezzo gli itinerari sui passi del Giro d’Italia, da Montebelluna a Passo Pordoi, o magari ripercorrere (al contrario) le tappe dell’itinerario dal Passo del Brennero a Riva del Garda. Siete per le escursioni ‘tradizionali’ da scarponi e zaino in spalla? Non potevate capitare in un posto migliore. I numerosi sentieri e le mulattiere tra i prati intorno al paese di San Martino di Castrozza vi condurranno alla scoperta della storia e delle tradizioni di questo angolo di paradiso, dove il tempo sembra fermarsi per regalarvi giornate in cui assaporare il piacere di una vita in simbiosi con la natura.

Molti i trekking da non perdere: il Trekking delle Leggende, che vi condurrà fino alle cristalline acque del Lago di Calàita; la Strada dei Formaggi, che vi proporrà i prodotti caseari tipici delle tre valli di Fassa, Fiemme e Primiero; il Trekking nel Lagorai, per un’escursione fino alla cima del monte Colbricòn, a 2602 metri d’altitudine; una passeggiata di 5 ore sullo splendido altopiano delle Pale di San Martino (con partenza dal Rifugio Pedrotti alla Rosetta); e, ancora, le escursioni ai tanti laghi in cui si rispecchiano le cime tutt’intorno, come il lago di Colbricòn, quello di Pradidali e il laghetto Welsperg. Nella zona non mancano le vie ferrate e i sentieri attrezzati, per chi ama mettersi alla prova ed è sempre in cerca dell’avventura. Parlando di ferrate, le due imperdibili sono quella del Portòn e quella del Velo della Madonna, sulle Pale di San Martino. Abbastanza difficili, seppure brevi, sono un must per gli appassionati di moschettoni e caschetto.