L’Hotel Porta del Sole di Soiano non è solo golf sugli splendidi green del territorio e relax nelle suggestive località del Lago di Garda, ma è anche la possibilità perfetta per conoscere spaccati di storia e cultura del lago stesso. Soggiornando in uno dei cinque alberghi dell’Sg Hotel Group, sarà possibile ammirare e vivere da vicino la magia delle Grotte di Catullo di Sirmione.
Le Grotte di Catullo sulla punta estrema della penisola di Sirmione, sul lago di Garda, nonostante il nome, non sono delle vere e proprie grotte, ma una vasta area archeologica di oltre due ettari, che si estende sul luogo dove, in epoca romana, sorgeva un’immensa villa patrizia. Stando alla tradizione, è questo il luogo che diede i natali al celebre poeta latino Gaio Valerio Catullo.
Abbandonata per cause ancora ignote negli ultimi secoli dell’Impero, la villa rimase disabitata, ricoprendosi di vegetazione. Le cavità formate dalle architetture semidistrutte che si aprivano in mezzo alla vegetazione lussureggiante, simili a grotte, ne causarono il nome.

Al termine di un lungo e accurato scavo archeologico, tuttora in corso, le Grotte di Catullo sono oggi visitabili. Nonostante il non perfetto stato di conservazione dovuto alla lunga esposizione alle intemperie e ai saccheggi dell’uomo, l’area archeologica è un luogo di grande impatto e fascino che, con l’ausilio di una guida turistica, può diventare un formidabile strumento didattico per una scolaresca in gita a Sirmione che voglia approfondire le tematiche legate alla storia e alla vita quotidiana in epoca romana. La visita didattica alle Grotte di Catullo inizia normalmente con il piccolo ma interessantissimo museo annesso all’area archeologica.

Grazie ad alcune tavole esplicative molto chiare, i ragazzi in gita scolastica affiancati dalla guida turistica e dagli insegnanti, possono contestualizzare Sirmione all’interno della più vasta storia del lago di Garda, dalla sua formazione geologica con l’ultima glaciazione, ai primi insediamenti palafitticoli, fino alla colonizzazione romana con la realizzazione degli assi viari nord-sud, est-ovest, con la via Gallica in particolare che passava proprio a ridosso della penisola di Sirmione.

Il museo delle Grotte di Catullo conserva alcuni miliari rinvenuti nella zona. La visita didattica guidata alle Grotte di Catullo prosegue poi con la visita della vastissima area archeologica. Si partirà quindi dal lungo criptoportico (immagine sopra) per poi proseguire verso l’area termale (immagine sotto), dove si potranno ammirare la cisterna e i resti del tepidarium con il sistema di riscaldamento ad ipocausto. Un’immersione totale nella storia del Lago di Garda vi attende in tutte le sue meraviglie.